Visit Udine

Piazza San Giacomo

Se si ha voglia di respirare un po’ di storia friulana, con un tocco di arte abbinato ad un pizzico di svago e relax, il luogo ideale è il “salotto” nel cuore della città: stiamo parlando di Piazza Matteotti, meglio nota come Piazza San Giacomo, un tempo luogo per il mercato cittadino.

La componente storica e culturale permette a questa piazza di collocarsi come uno dei luoghi cardine del panorama cittadino: lo stile architettonico di stampo antico, evocatore di un interessante respiro storico, incornicia e racchiude la Chiesa di San Giacomo, la fontana cinquecentesca opera di Giovanni da Udine, la colonna con la statua della Vergine con Bambino, senza contare gli innumerevoli antichi palazzi con persistenti tracce di affreschi e le ariose file di portici presenti negli altri tre lati della piazza.

Un piccolo assaggio sulla storia della Chiesa non guasterà:  il 1378 è l’anno di nascita della Chiesa di San Giacomo, realizzata per il volere della Confraternita dei pellicciai.

Diversi artisti hanno contribuito nel tempo, alla sua realizzazione e modificazione:
Bernardino da Morcote è l’artefice della facciata attuale, risalente al 1525, mentre la cappella laterale fu aggiunta dopo il 1650. L’orologio sopra il portale risulta sormontato da un balcone, mentre una bifora sormonta la cella campanaria. Accanto sorge la cappella delle Anime, con le statue delle quattro virtù cardinali, realizzata nel 1744.
La raffinatezza di questo edificio religioso risiede però all’interno, riadattato nel periodo barocco grazie alle decorazioni di Pietro Venier con “Storie di san Giacomo” e altri artisti.

Si può tranquillamente affermare che Piazza San Giacomo rappresenti un luogo molto amato dagli udinesi, che abbinano volentieri la gratificazione degli occhi e dell’atmosfera d’altri tempi al piacere di sorseggiare un aperitivo con l’immancabile bruschetta in compagnia, grazie alla presenza dei diverse osterie, bar e tavolini.